Image

Ortocheratologia


Vieni in sede a scoprire come funzionano le lenti ortocheratologiche

Ortocheratologia


Lenti a contatto che si indossano durante le ore di sonno, modificano la forma della cornea e riducono o annullano il vizio refrattivo (durante il giorno la cornea torna alla forma originale, non si tratta di una cura)

Image
Image

Che cosa sono

le lenti ortocheratologiche


Lenti a contatto ergonomiche a uso notturno che svolgono l'azione di stimolare la morfologia della cornea con conseguente possibilità di vedere durante il giorno senza l'uso di occhiali o lenti a contatto. Ideali per miopia e altre ametropie dall’età infantile non prevedono limiti di età.
Le lenti ortocheratologiche sono a effetto reversibile.

Chi può utilizzarle

Dopo Visita Specialistica


L'uso di queste lenti è consentito unicamente dopo visita specialistica e prove preliminari al fine di confermare l'idoneità del soggetto al loro utilizzo.
Ottimali a ogni età, in molti casi si è riscontrato un significativo rallentamento della crescita della miopia.

Nelle ametropie più elevate l’ortocheratologia è in grado di ridurre il difetto senza però correggerlo completamente, ciò può essere comunque utile per coloro che desiderano una minore dipendenza dalla correzione ottica o che desiderino portare occhiali da vista esteticamente e funzionalmente più accettabili.

Come funzionano


Le lenti ortocheratologiche vanno applicate la sera prima di andare a dormire e rimosse al mattino appena svegli. Durante le ore di sonno, la particolare struttura a geometria inversa di queste lenti stimola la naturale morfologia della cornea che, in combinazione a un forte effetto ossigenante, dal risveglio assicura un significativo miglioramento della visione.
Soggetti con miopie di differenti valori possono ottenere lo stesso grado di miglioramento.
Al quotidiano i benefici risultanti da queste lenti variano da individuo a individuo.
La morfologia della cornea avrà la tendenza a tornare al proprio assetto originale in un arco di tempo dipendente dal livello di miopia iniziale.
Interromperne l’utilizzo comporta la regressione della visione allo stato precedente.

Quando sono consigliate


Sono particolarmente raccomandate in soggetti con alte differenze di ametropie anche combinate fra di loro come nel caso di miopia con astigmatismo o ipermetropia con astigmatismo.

Perché sono personalizzate


Le lenti ortocheratologiche sono personalizzate e progettate su misura per ciascun soggetto in modo da garantire la massima adattabilità.

Solo dopo visita specialistica, al fine di realizzare il modello ottimale, si procede con un periodo durante il quale il soggetto indossa lenti test della curvatura più idonea alla sua necessità. Il periodo di test varia da soggetto a soggetto. Una volta raggiunto un risultato apprezzabile, si procede all’ordine delle lenti definitive che, rimodellate, porteranno al risultato ottimale.

Per quanto tempo
si possono utilizzare


Proprio come per gli occhiali da vista, non ci sono limiti temporali nell'indossare le lenti ortocheratologiche.
Queste lenti hanno durata di 2 anni dal giorno del primo utilizzo.
Terminato questo periodo è raccomandato di sostituirle e consigliata una visita di controllo della visione.

Quali sono le controindicazioni


Queste lenti microforate e altamente traspiranti (Gas permeabili) sono naturalmente molto più tollerate rispetto alle lenti a contatto morbide. Non si segnalano particolari effetti indesiderati all'uso delle lenti ortocheratologiche.
Nei rari casi in cui si evidenzia la comparsa di "aloni" durante la visione notturna lo specialista interviene rimodellano la lente sino alla scomparsa del disturbo. In soggetti che fanno uso di farmaci (es. antistaminici) può modificarsi l'effetto di comfort della lente.

Dove sono più apprezzate


Le lenti per ortocheratologia offrono la possibilità di superare in completa libertà, grandi sfide dove la vista viene messa alla prova, che si tratti di sport, lavoro o studio.
In situazioni dove gli occhi possono essere aggrediti da agenti esterni o dove è richiesta una perfetta visione l’ingombro di un occhiale o la presenza di normali lenti a contatto possono determinare un grande ostacolo.